Schiscetta vegana: il rientro al lavoro!

schiscetta vegana

Schiscetta vegana, come farla e che cosa non deve mancare?

Il rientro al lavoro, ma più in generale il rientro dalle vacanze comporta sempre delle accortezze doverose, perché si sa, in vacanza abbiamo sgarrato più o meno quasi tutti, mangiando in modo sregolato e/o con alcuni eccessi e/o magari poche attenzioni.

Il CIBO AL SACCO DA SCHISCETTA: IDEE E SPUNTI PER VOI

Trovate tantissime ricette qui sul sito, davvero tante e sono sempre disponibili per voi, qui!
Ma praticamente che cosa possiamo portarci al lavoro o prepararci se lavoriamo da casa (ma proprio perché lavoriamo non abbiamo sempre tempo per cucinarci cose al momento).
Avere la schiscetta ha inoltre dei vantaggi: in pausa pranzo posso fare qualcosa per me, tipo leggere un libro o fare una bella passeggiata in un parco.

In una settimana posso cucinarmi:

Un cereale (che userò per 4 giorni ma in modo alternato!): come componente di una bowl e magari come base per una vellutata e/o zuppa di verdure e legumi

Una  parte proteica: tipo l’hummus (ma non di ceci, che so, magari di cannellini) da usare in mezzo ad un panino, magari con un pane integrale, con gli ultimi pomodori, lattuga, e paté d’olive. 

Un cous cous senza glutine con ceci croccanti, pomodorini secchi, pinoli e rucola.
Una torta salata (quella che preferite, trovate tante opzioni qui sul sito) con del cavolo cappuccio viola leggermente scottato o crudo condito con olio e limone.
Una polpetta di verdure e legumi con una cremina a vostra scelta insieme a carote crude (o cotte!)

Non dimenticatevi mai frutta fresca e frutta secca nel mezzo dei vostri pasti.

TUTTI I MACRONUTRIENTI

Tutte queste info sono di Marta Magni e non perdetevi il nostro appuntamento social con #imparaincucina!

Fonte di carboidrati (cereali)

Fonte di proteine (legumi, tofu, tempeh)

Fonte di grassi (olio, olive, avocado, semi, frutta secca)

5 CONSIGLI PRATICI PER IL RIENTRO

1. Scegli alimenti che aiutino a detossificare il corpo: verdure a foglia verde, frutti rossi, frutta secca;

2. Riduci l’uso di sale e aumenta quello di acqua

3. Prediligi cotture semplici

4. Non eliminare i carboidrati, piuttosto riducine la quantità

5. Prediligi piatti unici, che ti aiutano a comporre il piatto in modo bilanciato! 



Ricordatevi che potete sempre farvi piatti vegetali facili e veloci senza essere dei maghi in cucina 🙂
Seguitemi su IG 🙂

Follow:
Samantha
Samantha

Sono mamma di due bambini vegani dalla nascita (Emma e Matteo) e cerco di trasmettere ai miei figli il valore dell’empatia. Sono diventata prima vegetariana e per la consapevolezza della mia scelta il passo a vegana è venuto in modo completamente naturale. La cucina è  la mia casa, il luogo dove potrei passare giornate intere a cucinare, creare, impastare, stendere e cuocere.

Dopo essere stata quasi la prima a offrire corsi di cucina vegana nel 2013 a Milano (e aver scritto una collana di libri) , mi sono messa in gioco nel 2018 in un ristorante di cucina veg dove ho appresso le migliori tecniche di cucina in fatto di organizzazione, scansioni dei tempi e cotture degli alimenti. Ho creato un gruppo facebook, Menu Veg per tutta la famiglia, dove c’è un continuo scambio di idee per piatti golosi, sani, versatili e facili per tutti i membri della propria famiglia. Da Settembre 2020 sono tornata ad occuparmi della mia grande passione: Insegnare e portare la cucina plant-based attraverso corsi di cucina online e fisici, cene, organizzazione dei pasti familiari presso il domicilio e molto altro ancora.

Sto lavorando ad un progetto che riuscirò a raccontarvi nei prossimi mesi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram di @samanthaveganchef